Siti
Annunci di Lavoro

L'Acquarello

Descrizione delle Tecniche dell'Acquarello e Cenni Storici

Gli acquarelli sono costituiti da pigmenti colorati in polvere, mescolati con sostanze leganti idrosolubili come la gomma arabica.Gli acquerelli vengono venduti in dischetti o tavolette di colore solidificato che con l'aggiunta dell'acqua riprendono la loro consistenza liquida.

Ciò che rende apprezzata questa tecnica è la trasparenza e la leggerezza dei colori che sul foglio si possono sovrapporre, creando degli effetti sfumati detti "velature".Le tonalità di colore che si trovano normalmente in commercio sono moltissime anche se attraverso la mescolanza di pochi colori primari e l'acqua si possono ottenere tutti gli altri.In genere, non si usa il bianco che viene reso lasciando libere certe parti del foglio,ad esempio per realizzare particolari effetti di luce.Più acqua si aggiunge più chiare saranno la tonalità di colore ottenute.Se si mescolano i colori direttamente sulle tavolette si creano delle tonalità più intense mentre utilizzando la tavolozza,la gamma cromatica che si ottiene è in genere più chiara.Gli acquerelli si utilizzano su carta ruvida, spessa e assorbente.

Si possono stendere su foglio asciutto con rapide pennellate intrise d'acqua oppure si può bagnare il foglio e intervenire poi ,con i colori.In questo modo si ottengono effetti molto gradevoli e creativi.Dato che gli acquerelli sono poco coprenti,il disegno preparatorio viene realizzato con un tratto di matita molto sottile per evitare che rimanga a vista ad esecuzione terminata.A causa della trasparenza di questi pigmenti,eventuali errori sono difficilmente recuperabili sovrapponendo un altro strato di colore.

Navigare Facile